Terra dei Fuochi, foto in Procura dal cellulare. Il pm: “Dateci una mano”. VIDEO

Terra dei Fuochi, foto in Procura dal cellulare. Il pm: “Dateci una mano”. VIDEO

La novità per segnalare roghi e rifiuti è stata presentata durante il convegno sulla legalità all’istituto Minzoni di Giugliano. Il pm Airoma: “Speriamo che questa non sia anche la terra dei ciechi”. L’INTERVISTA


GIUGLIANO – Inviare foto-segnalazioni dallo smartphone alla Procura della Repubblica. Da oggi i cittadini possono segnalare direttamente alla magistratura i criminali beccati a bruciare rifiuti o sversare illegalmente, in modo da rendere ancora più efficace la denuncia. Si tratta di un’integrazione all’applicazione per smartphone già esistente di “Sma Campania”.

La nuova frontiera della lotta agli ecoreati è stata presentata oggi a Giugliano – considerata da molti come l’epicentro della cosiddetta Terra dei Fuochi – durante il convegno “Le nuove frontiere della Legalità” all’istituto Minzoni, durante il quale l’attenzione si è focalizzata soprattutto sui crimini ambientali.

Tante personalità di spicco tra i relatori: il vice-ministro alla Giustizia Cosimo Ferri, il magistrato Claudia Maone, il presidente dell’Anm Napoli Nord Giuseppe Cioffi, il procuratore aggiunto di Napoli Nord Domenico Airoma, l’avvocato Raffaele Pacilio, la deputata Pd Giovanna Palma, il procuratore capo di Napoli Nord Francesco Greco e il dirigente scolastico provinciale Luisa Franzese. Il dibattito è stato moderato dal giornalista Gerardo Antelmo.

Il pm Airoma, da anni in prima linea nella lotta al disastro ambientale, ha spiegato ai nostri microfoni l’importanza del nuovo strumento.

IL VIDEO: