Trasmettevano pay tv senza autorizzazione. Denunciati cinque esercizi commerciali

Trasmettevano pay tv senza autorizzazione. Denunciati cinque esercizi commerciali

I controlli in gran parte dell’agro aversano. I carabinieri sono stati coadiuvati dal personale Mediaset


AGRO AVERSANO – Trasmettevano partite e programmi a pagamento senza autorizzazione. A Lusciano, Parete ed  Aversa, a conclusione di un “servizio coordinato”, svolto per il contrasto all’illegalità diffusa, i carabinieri del Reparto Territoriale di Aversa hanno deferito in Stato di Libertà 5 titolari di altrettanti esercizi commerciali per violazione diritti d’autore.

Nella circostanza, i carabinieri, coadiuvati da personale incaricato dalla R.T.I. s.p.a. gruppo Mediaset, hanno accertato che presso detti locali, aperti al pubblico, venivano utilizzate “smart card” rilasciate per uso privato, per diffondere, ai fini di lucro, eventi televisivi a pagamento.

Nel corso del medesimo servizio coordinato i carabinieri hanno denunciato anche una 63enne per furto di energia elettrica la quale prelevava fraudolentemente corrente mediante un dispositivo capace di sottrarre energia elettrica dalla pubblica illuminazione, così come accertato in collaborazione con tecnici Enel.