Usura ed estorsione, in manette 10 affiliati al clan Belforte

Usura ed estorsione, in manette 10 affiliati al clan Belforte

Il blitz dei carabinieri è scattato all’alba


HINTERLAND – Colpo al clan Belforte. Dalle prime ore della mattinata odierna, i Carabinieri della Compagnia di Maddaloni, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, nelle provincie di Caserta e Frosinone, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 10 indagati (2 in carcere, 7 obbligo di dimora e firma e 1 obbligo di presentazione alla P.G.), affiliati al “clan Belforte”, ritenuti responsabili di estorsione ed usura con l’aggravante del metodo mafioso.

L’indagine trae origine dal duplice arresto del mese di aprile, eseguito a carico di due soggetti accusati di aver posto in essere reiterate condotte di tentata estorsione ai danni di una ditta impegnata nella realizzazione di canali per l’installazione della fibra ottica nel comune di Maddaloni ed altri limitrofi.

L’indagine ha consentito, tra l’altro, di accertare come gli indagati procedessero a richieste estorsive anche nei confronti di due truffatori, obbligandoli a versare mensilmente parte dei guadagni illeciti.