Blitz contro la movida: chiusi 3 famosi locali napoletani

Blitz contro la movida: chiusi 3 famosi locali napoletani

Tre discoteche di Chiaia chiuse per aver superato il limite di capienza massima. Denunciati un barman e un proprietario


NAPOLI – Un blitz nel cuore della movida napoletana. A seguito di una serie di controlli condotti dal reparto della Polizia Municipale di Chiaia, comandato dal capitano Frattini, ha portato alla chiusura di tre discoteche della zona che avevano permesso l’accesso ad un numero superiore rispetto alla loro capienza effettiva.

In particolare sono stati posti i sigilli alla pista del locale “Le garçonne” di via Cappella Vecchia, in cui a fronte di una capienza di 70 unità erano presenti circa 165 persone.

Stessa sorte per il locale “La scalinatella” sito in via San Pasquale: erano presenti 242 persone rispetto ad una capienza massima di 170. Inoltre il barman del locale è stato sorpreso a somministrare alcool ad una minorenne e per lui è scattata la denuncia.

In via Posillipo sono invece stati posti i sigilli alla sala da ballo del “Teatro Posillipo” dove nel corso della serata si è raggiunto il numero di 658 unità contro una capienza massima di 300. Il proprietario è stato interdetto al continua l’attività di pubblico spettacolo (discoteche e cinema).