Evade dai domiciliari per rubare auto, arrestato 28enne melitese

Evade dai domiciliari per rubare auto, arrestato 28enne melitese

Giuseppe Marino nascondeva in casa 1700 grammi di cocaina pronta allo spaccio. Aveva tentato una rapina in via Orazio


MELITO – Questa notte, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno arrestato il 28enne di Melito di Napoli Giuseppe Marino in quanto ritenuto responsabile del reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio. L’uomo è stato altresì denunciato per evasione dagli arresti domiciliari e tentata rapina aggravata.

Verso le 23,20 in Via Orazio, insieme ad un complice, aveva tentato di rubare un’autovettura, ma scoperto dal proprietario, lo ha minacciato con un coltello per poi riuscire a fuggire a bordo di un’autovettura di cui era stato notato il numero di targa. Grazie a questo particolare, i poliziotti sono quindi riusciti ad identificarlo e rintracciarlo scoprendo anche che era sottoposto alla detenzione domiciliare per una violazione alla normativa sulle sostanze stupefacenti.

Gli agenti hanno pertanto raggiunto la sua abitazione di Melito, l’hanno circondata ed hanno bussato al campanello. L’uomo ha prima gettato dal balcone un sacchetto nero e poi ha aperto la porta. Il gesto non è sfuggito ai poliziotti che lo hanno raccolto trovandovi dentro ben 1592 cilindretti di plastica contenenti in totale circa 1700 grammi di cocaina.

Giuseppe Marino è stato quindi raggiunto nel suo appartamento e subito arrestato. In giornata sarà giudicato con rito direttissimo presso il Tribunale di Napoli Nord.