Giugliano, Marcia dell’Onestà del M5S: “Voto non regolare, elezioni da annullare”

Giugliano, Marcia dell’Onestà del M5S: “Voto non regolare, elezioni da annullare”

Manifestazione dei pentastellati in attesa della sentenza del Tar sul ricorso per brogli elettorali. Presenti anche diversi parlamentari. “A Giugliano la malavita ha gioco facile, adesso basta”


GIUGLIANO – Movimento 5 Stelle in marcia per l’onestà. Consiglieri, simpatizzanti ed attivisti (circa un centinaio i partecipanti) si sono ritrovati stamani nello spazio antistante la metropolitana di via Colonne ed hanno sfilato in corteo fino a piazza Municipio al grido di “onestà” e “fuori le mafie dai comuni”.

12540741_10208907032098582_799134139393473220_nAlla manifestazione, oltre agli esponenti locali come i rappresentanti pentastellati in Consiglio Nicola Palma e Vincenzo Risso, hanno aderito anche i consiglieri regionali Vincenzo Viglione e Luigi Cirillo ed i parlamentari Sergio Puglia, Salvatore Micillo, Luigi Gallo e Vega Colonnese. Presenti pure consiglieri ed attivisti di altri meet-up campani come quelli di Napoli, Villaricca, Sant’Antimo, San Giorgio a Cremano, Ercolano e della Penisola Sorrentina.

Arrivati dinanzi al Palazzo Comunale si sono tenuti diversi interventi nei quali sono stati spiegati i motivi della manifestazione. La marcia arriva infatti pochi giorni prima della sentenza del Tar (prevista per il prossimo 26 genaio) sul ricorso presentato proprio dal M5S locale con il quale si chiede l’annullamento del risultato elettorale delle ultime amministrative per presunti brogli.

“Quella di oggi – hanno spiegato gli organizzatori – è stata un’occasione per sensibilizzare la cittadinanza su di un tema che per noi è fondamentale, sperando che il ricorso venga accolto e si faccia finalmente giustizia dopo una campagna elettorale poco chiara. Il Movimento è sempre in prima linea sul tema della legalità e vogliamo che ci sia finalmente un voto libero”.

Gli attivisti hanno distribuito anche alcuni volantini per spiegare i motivi del ricorso e della marcia di oggi. Nel foglio si parla anche di “continui tentativi di interferenze della camorra nella vita amministrativa e politica”.

IL VIDEO: