Consiglio comunale sul DUP, Sequino (FI): “Emendamenti bocciati con una scusa”

Consiglio comunale sul DUP, Sequino (FI): “Emendamenti bocciati con una scusa”

“Lascio a voi tutti la capacità di bocciare o promuovere gli emendamenti presentati al consiglio di stamane”. All’interno tutti quelli presentati stamane


GIUGLIANO – Ancora polemiche dopo la seduta del consiglio comunale di oggi sull’approvazione del documento unico programmato. Dopo il comunicato della maggioranza (Leggi QUI), dall’opposizione si fa sentire il capogruppo di Forza Italia, Alfonso Sequino che dichiara in un suo post su Facebook:

“Stamane, tra sconcerto, disappunto ed a scanso di quanto non viene riportato da alcuni quotidiani locali, il Consiglio Comunale sul Documento Unico di Programmazione ha avuto dell’inverosimile. Questi è uno strumento di programmazione della città e di nuova introduzione.

La prima parte del consiglio è trascorsa con toni alquanto accesi, tra spiegazioni “da parte mia” della possibilità di votare gli emendamenti e/o proposte a tale documento e la finta interpretazione errata di una legge molto chiara da parte della maggioranza e del Sindaco, che non volevano portare a votazione tali emendamenti solo perché sarebbe stato mortificante bocciare le 16 proposte utili che il centrodestra aveva portato in aula.

Le proposte sono di indirizzo politico e la regolarità tecnica o la capacità finanziaria è una fase successiva e non di competenza consiliare ma della ragioneria e dei revisori dei conti.

Insomma, una scusa bella e buona quella della regolarità contabile ma che non regge, come non regge la seconda fase che mi appresto a sintetizzare.

Ottenuto il nostro diritto, come dicevo, dopo una guerra infinita di false interpretazioni siamo passati alla votazione degli emendamenti.

Una seconda bugia, la maggioranza afferma, dopo con un comunicato e non nell’aula consiliare: “li bocciamo perché sono cose già previste da noi”.

Previste dove, come o quando non si sa ma sta di fatto che nel Documento Unico di Programmazione, tali cose non c’erano. Il documento si chiama Unico non a caso. Questi è l’unico strumento, ripeto, per programmare il bilancio atto di fondamentale importanza per la vita della città.

Intanto lascio a voi tutti la capacità di bocciare o promuovere gli emendamenti presentati al consiglio di stamane e che allego a tale post.

Non ho accordato la protesta dei colleghi del PD e del M5S, come sempre ho provato ad essere propositivo e costruttivo ma, ahimè, a distanza di nove mesi ormai questa maggioranza continua a restare sorda, cieca ma soprattutto MUTA”.

ECCO GLI EMENDAMENTI

em1

em2

em3

em4

em5

em6

em7

em8

em9