Accordo tra Giugliano e Parete per la sistemazione delle condotte fognarie

Accordo tra Giugliano e Parete per la sistemazione delle condotte fognarie

I due comuni hanno raggiunto un’intesa per mettere mano al sistema di drenaggio delle acque reflue. In questo modo si dovrebbe limitare il pericolo di allagamenti a seguito di forti piogge


L’attuale Amministrazione comunale di Giugliano in Campania ha, già da alcuni mesi, intrapreso un’ampia attività di concertazione con le Amministrazioni dei Comuni confinanti, finalizzata alla risoluzione delle annose problematiche relative ai frequenti allagamenti che si sviluppano all’interno del perimetro urbano di Giugliano e, in particolare, del suo Centro storico, nonché nei territori comunali dei comuni limitrofi.

Una serie di riunioni si è già tenuta, nel mese di novembre, su tali temi, con i rappresentanti delle Amministrazioni comunali di Qualiano, Villaricca, Mugnano e Melito, con incontri finalizzati a individuare la percorribilità dell’ipotesi di realizzare, lungo la Circumvallazione Esterna di Napoli, due distinti collettori fognari misti (vale a dire: destinati alla raccolta sia delle acque reflue di origine domestica o a esse assimilabili, sia delle acque di origine meteorica provenienti dai territori comunali dei suddetti Comuni e affluenti, in assenza di specifici collettori, alla rete fognaria a servizio del Centro storico).

Successivamente a alcuni incontri tenutisi presso il Comune di Giugliano, ai quali hanno attivamente partecipato, per conto dell’Amministrazione Comunale di Giugliano, oltre ai Consiglieri Laura Poziello, Giovanni Russo, Francesco Iovinella, anche l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Giugliano, Prof. Pianese, si è addivenuti alla stipula di un Accordo di Programma per i lavori di “Sistemazione idraulica delle aree a confine, tra il Comune di Giugliano in Campania e il Comune di Parete, mediante la realizzazione di opere fognarie e ripristino, manutenzione e sistemazione dei cavoni di smaltimento delle acque meteoriche”.

L’accordo, approvato nella seduta di Giunta Comunale dello scorso 25 febbraio 2016, prevede lo sviluppo di un’azione coordinata tra i Comuni di Giugliano in Campania e Parete – col Comune di Giugliano in Campania agente quale Capofila – per la risoluzione delle problematiche di allagamento che riguardano la zona a nord-ovest del Centro storico di Giugliano, il Centro storico di Parete e una parte del Comune di Lusciano.

Esso prevede:

– da un lato, la progettazione di un nuovo collettore fognario in sostituzione di quello, del tutto insufficiente e idraulicamente inadeguato, attualmente esistente lungo l’Alveo “Spierto”, in modo da renderlo idoneo al convogliamento di una portata massima di 1.90 m3/s, pari a quella assentita da parte del Comune di Lusciano (assentita, in quanto in grado di essere completamente smaltita dalla nuova rete fognaria realizzata all’interno del suddetto Comune);

– dall’altro, la realizzazione di un nuovo alveo a cielo aperto, realizzato secondo le tecniche della cosiddetta Ingegneria Naturalistica (e, quindi, ambientalmente e paesaggisticamente compatibile con l’ambiente agrario circostante), caratterizzato dalla presenza, lungo l’intero percorso, di una pista ciclabile, che si svilupperà a partire dalla provinciale Giugliano-Parete e fino a Via Santa Maria a Cubito, fino a ricongiungersi col Cavone Amore.

Tale sistema completerà e valorizzerà le opere attualmente in corso da parte del Comune di Giugliano, costituite da un collettore fognario del Diametro Nominale DN 400 mm che sarà destinato, in futuro, alla sola raccolta e convogliamento delle “acque nere” e “di prima pioggia”.

Viceversa, attraverso un sistema di “scaricatori di piena”, le portate ricomprese tra quelle “di prima pioggia” e il valore di 1.90 m3/s defluiranno, attraverso il nuovo collettore previsto lungo il tracciato dell’Alveo Spierto, alla volta della nuova rete fognaria a servizio del Comune di Lusciano.

Infine, una parte delle correnti caratterizzate da portate superiori a 1.90 m3/s, non riuscendo più a essere smaltite dal tale nuovo collettore, defluiranno lungo il tratto di nuova inalveazione previsto tra la provinciale Giugliano-Parete e Via Santa Maria a Cubito, fino a ricollegarsi al Cavone Amore.

 Tale accordo costituisce solo il primo di una serie di accordi che l’Amministrazione Comunale di Giugliano sta provvedendo a pianificare e ad attuare grazie all’impegno dei Consiglieri di Maggioranza e dell’Esecutivo. Di tali iniziative, in corso di attuazione dopo la breve pausa derivante dalle difficoltà che attanagliano l’Amministrazione comunale di Melito in relazione a eventuali modifiche di alcuni autorevoli componenti della Giunta, si darà specifica comunicazione in successivi comunicati stampa.