Chiesa gremita per il funerale di Luigi Badillo, il giuglianese morto ad Amsterdam

Chiesa gremita per il funerale di Luigi Badillo, il giuglianese morto ad Amsterdam

All’esterno una scritta con palloncini a forma di lettere: “Ciao Luigi”, ha accolto la bara bianca insieme ad un grosso striscione con foto e frasi in suo ricordo


GIUGLIANO – Tantissima gente nella chiesa della Madonna delle Grazie per l’ultimo saluto a Luigi Badillo, 30 anni, morto ad Amsterdam per un malore mentre era in vacanza (LEGGI). La chiesa e il piazzale antistante erano popolati da tanti giovani, tanti amici di Luigi che hanno assistito alla funzione religiosa commossi e quasi increduli. All’esterno una scritta con palloncini a forma di lettere: “Ciao Luigi”, ha accolto la bara bianca insieme ad un grosso striscione con foto e frasi in suo ricordo.

badilloLe sentite parole del parroco durante l’omelia: “la morte di Luigi non sia inutile ma aiuti tanti giovani a ritrovare la luce e a non essere più schiavi del materialismo”. Nella preghiera dei fedeli è stata chiesta forza e consolazione per i suoi familiari.

12717814_10209029513960552_4065345143342134220_nEra una persona buona, allegra, dal carattere aperto e positivo: emerge così Luigi dal commosso ricordo dei suoi amici che che ne hanno rammentato i suoi scherzi allegri, le serate spensierate in discoteca e i viaggi insieme.

All’uscita dalla chiesa tanti coriandoli sono stati fatti volare insieme a moltissimi palloncini bianchi e rossi tra le lacrime e gli applausi dei suoi cari.

12729018_10209029508800423_2131259091242470113_n

palloncini chiesa