Detective ambientali: iniziano i corsi di formazione. Giugliano scelta come sede del presidio operativo

Detective ambientali: iniziano i corsi di formazione. Giugliano scelta come sede del presidio operativo

Il percorso formativo prenderà il via nei prossimi giorni, ad aprile inizierà la seconda fase. Giugliano è stata indicata come snodo fondamentale per la lotta agli ecoreati


TERRA DEI FUOCHI – Il prefetto Donato Cafagna, incaricato dal Governo per combattare l’emergenza roghi nella Terra dei Fuochi, ha annunciato oggi l’istituzione della figura dei detective ambientali. Attraverso un corso di formazione, rivolto alle forze dell’ordine, ai vigili del fuoco e alle polizie locali di Napoli e Caserta, si intende fornire a chi opera nei territori maggiormente a rischio tutte le armi necessari per combattere gli eco reati.

Le prime tappe di questo percorso prenderanno il via nelle quattro sedi di principali di Napoli, Aversa, Caserta e San Giuseppe Vesuviano. A partire dal mese di aprile seguiranno quelle nelle sedi di Afragola, Castel Volturno, Giugliano e Nola.

Proprio Giugliano inoltre è stata indicata dalle istituzioni come la possibile sede del presidio operativo che sorgerà al termine del percorso formativo. La terza città della Campania è stata scelta per la sua centralità nella lotta ai disastri ambientali e la sede operativa che andrebbe ad ospitare sarebbe fornita di mezzi antincendio, un centro per il monitoraggio e un collegamento con il sistema di videosorveglianza.