Donna incinta bruciata dal compagno, Carla è uscita dal coma

Donna incinta bruciata dal compagno, Carla è uscita dal coma

La 37enne respira da sola e presto potrebbe abbracciare per la prima volta la figlia


NAPOLI – Arrivano buone notizie dall’ospedale Cardarelli. Carla Caiazzo, la 37enne incinta ustionata dal compagno a Pozzuoli (LEGGI), è uscita dal coma. Lo riporta la versione online de Il Mattino. La donna ha già iniziato a respirare da sola.

Adesso, dunque, Carla respira senza il bisogno dei macchinari che l’avevano aiutata durante il coma indotto farmacologicamente. La donna ha però riportato ustioni su oltre il 50 per cento del corpo e la sue condizioni restano ancora gravi.

A breve molto probabilmente potrebbe esserci l’incontro a casa con la piccola Giulia Pia, la figlia fatta nascere all’ottavo mese di gravidanza dopo l’aggressione del compagno Paolo Pietropaolo. I medici riuscirono a far nascere la bimba che, nonostante la nascita anticipata, sta bene.

L’uomo fu arrestato tra Lazio e Campania a seguito di un incidente stradale mentre tentava la fuga. E’ accusato di tentato pluriomicidio aggravato.