Follia a Pozzuoli, dà fuoco alla compagna incinta: i medici la fanno partorire

Follia a Pozzuoli, dà fuoco alla compagna incinta: i medici la fanno partorire

La bimba è nata prematura ma sta bene. Lui scappa e fa un incidente a Formia, arrestato


POZZUOLI – Una tragedia al momento solo sfiorata, quella che stava per consumarsi a Pozzuoli dove un uomo ha tentato di uccidere la propria compagna dandole fuoco tra le mura domestiche, dopo averla cosparsa di benzina. Un gesto assurdo che poteva cancellare in un colpo solo due vite: la donna, 38 anni, era infatti incinta di otto mesi. Un vicino è accorso per prestare le prime cure e chiamare i carabinieri. E’ stata trasportata d’urgenza al Cardarelli con ustioni gravissime su tutto il corpo, i medici sono riusciti a farle dare alla luce la bimba che, nonostante la nascita anticipata, sta bene.

L’autore del folle gesto, il 40enne Paolo Pietropaolo, è scappato via da Pozzuoli in direzione nord, ma è stato coinvolto in un incidente all’altezza di Formia, dove è andato a sbattere contro un guard rail. Qui, all’arrivo dei carabinieri che nel frattempo ne avevano esteso le ricerche in tutta Italia, ha confermato le proprie generalità e confessato ciò che aveva fatto poco prima. Dovrà rispondere, per il momento, di duplice tentato omicidio. Ma l’accusa potrebbe diventare ancora più grave qualora la donna che ha provato a bruciare viva non dovesse farcela.