Giugliano, mattinata di proteste al Comune: ragazze madri e operai Teknoservice

Giugliano, mattinata di proteste al Comune: ragazze madri e operai Teknoservice

I dipendenti della Nu chiedono ancora un incontro con il sindaco. Ritardi invece nel pagamento del contributo per i minori riconosciti da un solo genitore


GIUGLIANO – Mattinata di proteste stamattina al Comune di Giugliano. Da un lato c’erano gli operai delle Teknoservice, dall’altro un gruppo di donne che protestavano per i ritardi nel pagamento del contributo per ragazze madri.

Per controllare la situazione sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale.

I dipendenti delle ditta che si occupa della nettezza urbana sono ancora in attesa di incontrare il sindaco Antonio Poziello. La richiesta dei lavoratori è quella di passare da 4 ore di servizio a 6. Già ieri era stato “occupato” per qualche ora il secondo piano del Municipio dove si trova l’ufficio del primo cittadino.

Le donne invece hanno chiesto, anche con veemenza, il pagamento del contributo semestrale per le ragazze madri che aveva accumulato un ritardo di circa 3 mesi. Dopo un incontro avvenuto ieri con l’assessore alle Politiche Sociali, Vincenzo Mauriello, stamattina è stato consegnata la determina relativa alla liquidazione dei contributi “in favore di minori riconosciuti da un solo genitore”. Dopo la protesta, quindi, dovrebbe arrivare finalmente il pagamento.