Giugliano, nuovo campo rom ma solita follia

Giugliano, nuovo campo rom ma solita follia

Sulla prossima costruzione dell’ecovillaggio interviene Arzillo, esponente de La Destra: “Ci dimentichiamo degli italiani”


GIUGLIANO – In campagna elettorale avvertimmo i cittadini che la scelta del sindaco avrebbe avuto ricadute su alcuni temi che erano in sospeso sul territorio cittadino, tra questi il villaggio Rom che da tempo la Prefettura e l’apparato di associazioni volevano costruire sul territorio giuglianese.
arzilloA tal proposito dichiara Antonio Arzillo, esponente de La Destra: “La sottoscrizione dell’accordo di oggi tra Ministero, Prefettura e Comune dimostra la svendita del sindaco Poziello agli interessi della Regione a guida De Luca e del suo centrosinistra, sembrano ripetere esperienze passate quando in situazioni similari, Comune e Regione gestite dalla sinistra, ci fecero inghiottire l’immondizia di tutta italia.”
Continua l’esponente del partito di Storace: “Che l’esperienza dell’eco-villaggio per i Rom sia fallimentare lo dimostra il fatto che già in passato ne hanno costruito uno con 25 moduli abitativi e nulla ha portato alla qualità della loro vita sociale come comunità ed ad una fattiva integrazione sociale, portando invece l’arrivo di altre centinaia di famiglie Rom allettate dalla possibilità di avere case gratis. Fermo restando che gli accordi presi in precedenza con la Prefettura e l’amministrazione Pianese non prevedevano ulteriori villaggi, piuttosto la distribuzione sul territorio provinciale della restante parte, mi chiedo se non era più giusto sostenere le circa 400 famiglie Italiane residenti a Giugliano che hanno fatto richiesta di un alloggio popolare e da anni sono in attesa, non sarebbe meglio sostenere in questo momento di crisi il nostro tessuto sociale, invece di fare politiche di razzismo al contrario verso i poveri italiani – conclude il dirigente nazionale  – a loro che va il nostro sostegno per difendere il diritto alla casa per prima agli italiani, in questi giorni costituiremo un comitato per affrontare la battaglia tutti insieme contro questo ennesimo scempio del nostro territorio”.
Comunicato stampa