Il M5S diserta il consiglio comunale: “si assumano le responsabilità di tutta questa incoscienza”

Il M5S diserta il consiglio comunale: “si assumano le responsabilità di tutta questa incoscienza”

“Sarà un altro consiglio comunale farsa e i cittadini giuglianesi verranno allontanati sempre più dall’idea che abbiamo di democrazia e partecipazione”


GIUGLIANO – Il M5S non parteciperà al consiglio comunale di oggi. Dopo la nostra esclusiva arriva il comunicato ufficiale dei grillini:

I consiglieri portavoce del Movimento Cinque Stelle di Giugliano Vincenzo Risso e Nicola Palma informano i cittadini che diserteranno l’aula consiliare.

Lo faranno in segno di protesta.

Oggi il consiglio comunale sarà chiamato ad approvare il DUP (documento unico programmatico) che contiene una visione d’insieme delle politiche del Comune e del loro rapporto con le strategie nazionali ed europee e fornisce una serie di informazioni fondamentali sulla città, sul territorio, sulla struttura e le politiche dell’ente e sulle norme di riferimento per la formazione del bilancio e per la gestione della pubblica amministrazione.

Un documento di tale portata (ben 106 pagine), con progetti, proposte, e tutto quanto riguarda la vita della città di Giugliano deve necessariamente essere condiviso con tutti i consiglieri e reso disponibile a tutta la cittadinanza, soprattutto al fine di aprire discussioni e tavoli di lavoro, ascoltando e mettendo in pratica le idee dell’intera popolazione.

Ma tutto questo non è successo, ancora una volta questa amministrazione scellerata mette a disposizione della città il DUP solamente poche ore prima del consiglio stesso, senza dare a nessuno la possibilità di studiarlo approfonditamente, proporre modifiche sostanziali oppure sollevare questioni su eventuali errori.

Anche oggi, ancora, il consiglio comunale sarà una farsa e i cittadini giuglianesi verranno allontanati sempre più dall’idea che abbiamo di democrazia e partecipazione.

Per non parlare di un sostanziale numero di consiglieri che nuovamente non sapranno cosa stanno votando.

Si assumano loro le responsabilità di tutta questa incoscienza, noi non sottostiamo, noi riconosciamo solo la democrazia.