Lettera anonima in comune a Mugnano, Sarnataro: “Accuse false”

Lettera anonima in comune a Mugnano, Sarnataro: “Accuse false”

Il sindaco è accusato di favorire un amico per Garanzia Giovani, la smentita di Guido Mauriello: “Non ho nemmeno partecipato al bando”


MUGNANO – Una lettera anonima con cui si accusa il sindaco Luigi Sarnataro di voler favorire, per il bando di Garanzia Giovani come tirocinante esperto legale in enti pubblici, il suo amico Guido Mauriello. Nella missiva, che è stata recapitata in comune ed allo stesso Mauriello, si denuncia la presunta decisione già presa dall’amministrazione, e si minaccia il ricorso alla magistratura.

Contattato dalla nostra redazione, Sarnataro respinge al mittente le accuse: “Nulla di più falso, Mauriello non ha nemmeno partecipato al bando”. Dello stesso tenore il post pubblicato da Guido Mauriello su facebook: “Il sottoscritto non ha neppure presentato domanda per il bando di selezione in questione, e se pure avessi fatto domanda, essendo iscritto all’Università per conseguire la mia seconda laurea in Scienze della Pubblica Amministrazione, sarei stato rifiutato in quanto incompatibile secondo le regole di Garanzia Giovani stessa”.