Marano, avviate le procedure per l’assegnazione dei buoni libro

Marano, avviate le procedure per l’assegnazione dei buoni libro

Liccardo: “Gesto concreto e non simbolico, spero soltanto che i fondi regionali vengano accreditati al più presto per poter soccorrere le famiglie maggiormente bisognose”


MARANO – L’Assessore alla Pubblica Istruzione Anna Sorrentino e l’assessore alle Politiche Sociali Marina di Palma comunicano che, nelle more del riparto dei fondi da parte della Regione Campania, Delib. G.R. Camp. n. 18 del 26.01.2016 e della Circolare Dir. Gen. per l’Istruzione Reg. Camp. n. 84346 del 05.02.2016, sono state avviate le procedure per l’assegnazione dei buoni libro.

Si avvisano, pertanto, i genitori degli alunni frequentanti la SCUOLA MEDIA STATALE e il 1° ANNO della SCUOLA MEDIA STATALE SECONDARIA (scuola d’obbligo) e degli alunni frequentanti il 2°- 3°- 4°-5° anno della SCUOLA MEDIA STATALE SECONDARIA (scuola non d’obbligo), il cui I.S.E.E. (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) riferito all’anno 2014 è inferiore a € 10.633,00 , oppure in presenza di un nucleo familiare che non abbia percepito redditi nell’anno 2014 ( ISEE zero), che, nelle segreterie delle scuole di appartenenza, sono in distribuzione i moduli per l’ottenimento del buono libri, (reperibili anche presso l’ufficio P.I. o sul sito di questo Ente: www.comunemaranodinapoli.gov.it), che, una volta compilati dovranno essere riconsegnati alla stessa segreteria della scuola di frequenza, entro e non oltre il 15.05.2016, (art. 1 comma 4 del D.P.C.M. n.320/99), pena l’esclusione dal beneficio.

Si precisa che la domanda, che non vincola in alcun modo l’Amministrazione Comunale all’assegnazione del buono libri, sarà accettata esclusivamente a seguito di erogazione dei fondi da parte della Regione Campania. “Trattasi di gesto concreto e non simbolico, in direzione di una idea di cittadinanza che difende il diritto alla istruzione per tutti” commenta il Sindaco Angelo Liccardo, che aggiunge, “spero soltanto che i fondi regionali vengano accreditati al più presto per poter soccorrere le famiglie maggiormente bisognose”.

COMUNICATO STAMPA