Mugnano: una notte bianca per festeggiare il Carnevale

Mugnano: una notte bianca per festeggiare il Carnevale

Sabato va in scena la Notte delle Maschere, Sarnataro: “Terzo evento del genere in pochi mesi, tanto fervore non si era mai visto”


MUGNANO – “La Notte delle Maschere”, questo il nome dell’evento che si terrà per le strade della città sabato 6 febbraio a partire dalle ore 18. La manifestazione è stata organizzata dalla Coimass con il patrocinio del Comune. Tantissime le iniziative in programma per l’intera giornata: la carrozza di Cenerentola che attraverserà la città, la sagra della chiacchiera, le sfilate dei bambini in maschera in ben sei punti diversi, l’esibizione di ballerini e giocolieri, la fiera del piccolo poeta, la degustazione di prodotti tipici e tanta animazione per i più piccoli.  Gli eventi in programma interesseranno diverse strade, da via Napoli a piazza Municipio, passando per via Pavese, via Diaz e via Chiesa.

“Dopo la notte bianca durante le feste di Natale, sono onorato e orgoglioso di aver organizzato un’altra festa per la mia città – spiega Paquale Pagnano, uno degli organizzatori e promotori della serata – Ringrazio il sindaco e tutta l’amministrazione per il via libera ed il supporto. Si è creata una bella sinergia tra Comune, negozianti, associazioni e singoli cittadini che spero potrà portare a realizzare ancora tantissimi eventi come questo”.

Alla serata non mancherà il sindaco Luigi Sarnataro: “Da quando ci siamo insediati, neanche otto mesi fa, non si contano le belle iniziative che abbiamo patrocinato e sostenuto. Basti pensare che quella di sabato sarà la terza notte bianca, organizzata con il nostro supporto dai cittadini e per i cittadini. Ormai ogni festività, anche la più piccola, è diventata un’occasione per realizzare eventi che colorano e riempiono di sorrisi la nostra città. Ringrazio i commercianti che si sono impegnati tantissimo per organizzare questo e altri eventi.  Tanto fervore non si era mai visto prima e questo credo dica già tutto sul cambiamento che evidentemente è in atto”.