Ospedale Cardarelli, la denuncia dei Cobas: “Se non vengono ritirati i rifiuti sanitari c’è il rischio infezione”

Ospedale Cardarelli, la denuncia dei Cobas: “Se non vengono ritirati i rifiuti sanitari c’è il rischio infezione”

I sindacati di base della ditta Romeo sono stati costretti a rimuovere in maniera autonoma le buste dall’esterno dei padiglioni


OLYMPUS DIGITAL CAMERA

NAPOLI – I rappresentati dei sindacati di base della ditta Romeo denuncia la situazione insostenibile che si è venuta a creare all’Ospedale Cardarelli di Napoli. Secondo il comunicato dei Cobas, da  circa un mese non vengono ritirate le buste dei rifiuti sanitari che sono posti all’esterno dei padiglioni. Il ritardo sarebbe causato dalla rottura del compattatore che serve l’azienda sanitaria.

Gli uomini della Romeo stufi di aspettare l’intervento della direzione sanitaria e preoccupati per il rischio infezioni, di propria iniziativa hanno deciso di caricare i sacchetti su dei furgoni per sgomberare lo spazio antistante i padiglioni.

0ed7c13c-c86b-4ab4-8837-7af2e333a92f

Il comitato però parla chiaro, “ci chiediamo come possono enormi buste contenenti rifiuti urbani essere prelevate manualmente dagli operatori e posti nei furgoni? chi si assume tali responsabilità in caso di infortunio di un lavoratore? – e continua – Riterremo la direzione sanitaria responsabile di ogni danno a personale e a pazienti, e chiediamo una rimozione immediata di tutti i contenitori dei rifiuti da sotto i padiglioni”.