Picchiarono prof dopo rimprovero, puniti con lavori socialmente utili

Picchiarono prof dopo rimprovero, puniti con lavori socialmente utili

L’aggressione è avvenuta lo scorso dicembre. Adesso il collegio dei docenti e il consiglio d’istituto hanno deciso i provvedimenti


HINTERLAND – L’episodio di ordinaria follia avvenuto lo scorso dicembre all’istituto tecnico “Gallo” di Aversa, sede di Orta di Atella, suscitò molto clamore. Un professore venne aggredito in occasione della partita organizzata nella settimana dello studente tra ragazzi della succursale e della centrale al palazzetto dello Sport di Orta di Atella.

L’insegnante, un 53enne,  rimproverò alcuni ragazzi che al termine della gara avevano lanciato oggetti in campo dagli spalti, tra cui pezzi di legno. Il professore accompagnò uno dei teppisti fuori alla struttura, trascinandolo con la forza, ma ad attenderlo c’era un gruppo di ragazzini che lo massacrò di botte lasciandolo a terra sanguinante. Fu necessario l’intervento della Polizia.

Adesso – come riporta Il Mattino – sono stati individuati tre alunni, tutti minorenni, ritenuti responsabili della violenza e decisi i provvedimenti. Per loro sono arrivati 10 giorni di sospensione, più altri 5 di stop ma con l’obbligo di frequenza, l’abbassamento del voto di condotta da 8 a 7 ed una misura abbastanza innovativa: 15 giorni di lavori socialmente utili all’interno di una comunità.

La “punizione”, secondo i dirigenti scolastici, aiuterà i ragazzi a riflettere ed a comprendere l’importanza del rispetto delle regole.

(immagine di repertorio)