Pizzo a Quarto: manette per due uomini dei Nuvoletta-Polverino

Pizzo a Quarto: manette per due uomini dei Nuvoletta-Polverino

Avevano chiesto 2000 euro al gestore di un bar. I due potrebbero essere collegati ad una bomba carta esplosa sabato scorso nei pressi di un altro bar di via Campana


QUARTO – Due uomini sono stati arrestati con l’accusa di estorsione ai danni del proprietario di un bar di Quarto. Si tratta di Gennaro Strappo, 44 anni,  di Marano  e Raffaele Caputo, 34 anni proprio di Quarto. Secondo gli investigatori, i due fanno parte della famiglia Orlando, uno dei sottogruppi del clan Nuvoletta-Polverino. L’episodio sarebbe avvenuto nel periodo natalizio: al barista sarebbe stato imposto un “pizzo” di 2000 euro ma il commerciante si sarebbe opposto versando un acconto di appena di 50 euro.

Questo non sarebbe un episodio isolato, infatti gli investigatori stanno cercando di capire se c’è un collegamento tra i due uomini tratti in arresto e la bomba carta esplosa sabato scorso contro il bar “Le Chic Café” di via Campana.