Preso Alessandro Giannelli, super boss latitante: fuggiva in autostrada

Preso Alessandro Giannelli, super boss latitante: fuggiva in autostrada

I carabinieri lo hanno fermato all’altezza di Caserta, con lui figlio e compagna


NAPOLI – Fermato in autostrada nella notte mentre cerca la fuga, in manette Alessandro Giannelli, uno dei nuovi boss dell’area di Napoli ovest. Era già sfuggito all’arresto alcune settimane fa, stavolta i carabinieri del comando provinciale sono riusciti a prenderlo all’altezza di Caserta.

Giannelli, 34 anni, è cresciuto nelle fila del clan D’Ausilio ed è ora considerato apicale al clan che ha la sua base operativa tra Bagnoli e Pianura, alla base della fuga timori sia per l’arresto che per possibili attentati.

Pare che la destinazione scelta fosse Pesaro, con lui in auto anche la compagna, il figlio e un’altra persona. Sul suo capo pendeva l’accusa di estorsione con metodo mafioso ai danni di una concessionaria, motivo per il quale si era dato alla latitanza interrotta di notte in autostrada.