Rapina al Crai, ancora libero l’uomo rimasto ferito. Si attende l’interrogatorio

Rapina al Crai, ancora libero l’uomo rimasto ferito. Si attende l’interrogatorio

L’autorità giudiziaria non si è ancora espressa in merito. Il presunto rapinatore colpito dalla guardia giurata resta ricoverato senza piantonamento


GIUGLIANO – Ancora nessun provvedimento (come vi abbiamo anticipato ieri LEGGI) per l’uomo arrivato crivellato di colpi al pronto soccorso del San Giuliano e ritenuto uno degli autori del tentativo di rapina al supermercato “Crai” di via Madonna delle Grazie di mercoledì scorso, finito con una guardia giurata che ha aperto il fuoco (LEGGI). Il vigilantes che ha sventato il colpo è rimasto illeso.

L’autorità giudiziaria non ha disposto nessun fermo ed il ferito, che si è sottoposto ad un delicato intervento al rene ed alla milza, resta in ospedale senza essere piantonato dai carabinieri come avvenuto in un primo momento.

colpo auto rapina crai
L’auto arrivata al pronto soccorso

I militari dell’Arma della Compagnia di Giugliano, guidati dal capitano Antonio De Lise, e dell’aliquota operativa, diretti dal tenente Giuseppe Viviano, hanno nel frattempo acquisito le immagini di videosorveglianza per ricostruire la dinamica del colpo fallito al supermarket. A quanto pare i rapinatori avrebbero tentato di colpire l’attività commerciale a bordo di uno scooter mentre il 33enne è arrivato in ospedale con un’auto che presentava diversi colpi di proiettile. Gli investigatori si stanno dunque concentrando sull’identificazione di tutti gli autori del raid che potrebbero essere più di due.

I carabinieri attendono ancora di interrogare il ferito dopo l’operazione perché al momento riesce a parlare poco. Il presunto rapinatore resta, dunque, un uomo libero.