“Suo figlio ci deve 1450 euro”, così truffava gli anziani. Arrestato 46enne napoletano

“Suo figlio ci deve 1450 euro”, così truffava gli anziani. Arrestato 46enne napoletano

Si fingeva un avvocato e spaventava le anziane vittime minacciando azioni legali nei confronti dei figli. Dopo l’ultima truffa è stato beccato dai Carabinieri con addosso ancora i soldi frutto del raggiro


NAPOLI – “Suo figlio ci deve 1.450 euro. Se non paga subito iniziamo un’ azione legale”. Così Antonio Tolino, 46 anni, di Napoli, aveva truffato una donna anziana. Con questa scusa si era recato nell’abitazione di una 77enne del corso Umberto I e si era presentato alla signora come l’avvocato del figlio.
Con toni e modi suadenti ma allo stesso tempo fermi e risoluti era riuscito a raggirare l’anziana inducendola a consegnargli i 1.450 euro (facendole intendere che erano il compenso per una polizza assicurativa stipulata dal figlio e che il mancato pagamento avrebbe potuto portare a una azione legale).

Ma il malfattore di recente aveva tentato di portare a termine altre “fregature” nella zona e i militari dell’arma, che avevano cominciato a seguirne a distanza i movimenti, l’hanno bloccato mentre si allontanava dalla zona. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato tratto in arresto per truffa aggravata dai carabinieri della stazione di Marigliano. Addosso aveva ancora il denaro frutto del raggiro, che è stato restituito alla 77enne. Adesso è in attesa di rito direttissimo.