Tesseramento PD nel caos, ci scrive un lettore: “Sono nauseato!”

Tesseramento PD nel caos, ci scrive un lettore: “Sono nauseato!”

Riceviamo e pubblichiamo: “Se fossi il segretario nazionale mi farei vedere più spesso da queste parti e chiuderei il circolo di Giugliano per alcuni mesi”


GIUGLIANO – Il tesseramento 2016 del PD si è chiuso ieri non senza polemiche (LEGGI L’ARTICOLO). Riceviamo e pubblichiamo una lettera inviata alla nostra redazione da un lettore:

Sin da molto giovane ho sostenuto sempre i partiti e le idee del centro sinistra senza mai pentirmene pur dando spesso un giudizio critico all’azione dei leaders locali e nazionali di tale fazione politica. Ma purtroppo devo costatare che quello che sta accadendo nella mia città è davvero qualcosa di nauseabondo che mi provoca un rigurgito verso la pratica politica e le persone che ve ne sono immischiate.

Vi racconto brevemente questa mia esperienza: sono di Giugliano e da alcuni anni sono iscritto al Partito Democratico e leggo dai manifesti che in queste settimane ci sarebbe stato il tesseramento al partito. Per ragioni personali arrivo sotto la sede cittadina alle 12.59 di domenica 31 gennaio (ora di chiusura del circolo era alle ore 13.00) e mentre mi accingo a salire una persona che dopo riconosco come consigliere comunale del PD mi chiude la porta e dice “mi dispiace ma è chiuso”, io non dico nulla e mentre vado via noto che questo consigliere comunale fa quasi un gesto di esultanza; poco distante c’è un altro esponente del PD cittadino (che si è candidato alle ultime elezioni) che assiste alla scena con la sua compagna e che iniziano ad avere in volto un’ aria di soddisfazione e di gioia; ancora vicino due o tre giovani che con atteggiamenti spavaldi guardano sulle balconate sorridendo e dicendo “è chiuso è chiuso! Questo non può salire”.

Ritornando a casa a piedi ripensavo e ripensavo a questa scena e dopo leggendo alcuni articoli sui quotidiani locali sulla campagna di tesseramento del PD di Giugliano di questi giorni mi sono chiesto: ma vuoi vedere che tutti esultavano ed erano soddisfatti perché io non ero riuscito a tesserarmi, perché non appartenevo alle loro correnti, ai loro gruppi clientelari o alle loro famiglie? Vuoi vedere che la mia partecipazione disinteressata al partito dà loro fastidio? Che vergogna, che schifo! Come siamo ridotti male! Ma chi cavolo vi vota più sia livello locale che nazionale!

Poi non capisco perché ridurre la fase del tesseramento a solamente quattro mezze giornate… ma se i partiti sono delle associazioni perché i cittadini non possono chiederne l’iscrizione in qualsiasi momento dell’anno?! E’ vergognoso quello che accade nel PD giuglianese: dei gruppi di famiglie hanno colonizzato un partito senza dare spazio alla libera adesione e partecipazione. Se fossi il segretario nazionale mi farei vedere più spesso da queste parti e chiuderei il circolo di Giugliano per alcuni mesi… ma ho forti dubbi che questo possa accadere… è poco ma sicuro che queste persone il mio voto l’hanno perso per sempre.