“Viaggio all’inferno”, la vita dei rom sul terreno ex area ASI di Qualiano

“Viaggio all’inferno”, la vita dei rom sul terreno ex area ASI di Qualiano

Nel documentario le testimonianze delle famiglie che occupano abusivamente l’area nel degrado più assoluto, tra rifiuti di ogni tipo e assenza totale di servizi


QUALIANO – Dieci famiglie di etnia rom, circa cento persone che vivono lì abusivamente da 5 anni ben oltre i limiti della decenza, senza servizi elementari come acqua e luce. Un vero e proprio inferno. Il terreno, ex area ASI, è di proprietà regionale. Qui giacciono rifiuti di ogni tipo, da quelli indifferenziati a quelli speciali. Pneumatici, elettrodomestici, carcasse di auto accumulate negli anni.

Sulla vicenda il sindaco Ludovico De Luca si è espresso parlando di “situazione che grava pesantemente sul nostro Comune che deve, suo malgrado, farsi carico della pulizia straordinaria della zona, almeno 4 volte al mese, con un grande sacrificio economico per le casse comunali. La regione deve assumersi le proprie responsabilità dallo sgombro alla messa in sicurezza dell’intera zona, oramai ridotta ad una discarica a cielo aperto. Ovviamente ci auguriamo per i nuclei rom una sistemazione migliore e più degna, ma non tocca a noi farcene carico”.

Nel video il reportage del nostro “viaggio all’inferno” che raccoglie testimonianze per immagini e parole del totale degrado in cui vivono queste persone.