Airbus 320 egiziano, il dirottatore non è un terrorista. Tutti salvi i passeggeri, tra cui un italiano

Airbus 320 egiziano, il dirottatore non è un terrorista. Tutti salvi i passeggeri, tra cui un italiano

Ibrahim Samaha non aveva alcun esplosivo. Ha chiesto di poter vedere la ex moglie, residente proprio a Cipro


LARNACA (CIPRO) – Allarme rientrato, il dirottatore dell’Airbus 320 della Egyptair non ha alcuna cintura esplosiva, come era stato diffuso in precedenza, e non c’è il terrorismo a fare da sfondo alla vicenda che ha tenuto col fiato sospeso l’Egitto: Ibrahim Samaha, 27enne professore di medicina veterinaria all’università di Alessandria, avrebbe dirottato l’aereo per questioni sentimentali.

Samaha infatti avrebbe scritto una lunga lettera all’ex moglie, residente proprio sull’isola di Cipro, chiedendo poi di poterla vedere. La donna ha partecipato ai negoziati andati poi a buon fine, visto che tutti gli occupanti dell’aereo – passeggeri e membri dell’equipaggio – sono stati liberati, compreso il cittadino italiano che inizialmente era rimasto a bordo.