Blitz contro i Casalesi: arresti e sequestri legati a Zagaria

Blitz contro i Casalesi: arresti e sequestri legati a Zagaria

Le accuse sono di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, concorrenza illecita e ricettazione, aggravate dalle finalità mafiose


CASAL DI PRINCIPE – Stamattina i carabinieri del ROS e del Comando Provinciale di Caserta, unitamente alla Polizia di Stato di Caserta – squadra mobile – hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare, emessa su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia di Napoli, nei confronti di 5 soggetti, ritenuti responsabili di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, concorrenza illecita e ricettazione, aggravate dalle finalità mafiose.

Le indagini svolte da carabinieri e polizia hanno documentato il controllo, da parte di imprenditori e commercianti legati al boss Michele Zagaria, di sale giochi e centri scommesse nonché l’imposizione e la distribuzione esclusiva delle slot machines in alcuni comuni della provincia di Caserta (in particolare a Casapesenna, Trentola Ducenta e San Marcellino).

Contestualmente è stata data data esecuzione a un decreto di sequestro preventivo di beni mobili e immobili per un valore di circa 1 milione di euro.

Ecco gli arrestati:

  1. Fontana Carlo – nato a San Cipriano d’Aversa il 04.05.1972
  2. Di Cerbo Alberto – nato a Napoli il 27.07.1960
  3. Garofalo Giuseppe – nato a San Cipriano d’Aversa il 14.03.1972
  4. D’Aniello Raffaella – nata a Villaricca il 17.10.1975
  5. Zagaria Attilia – nata a Caserta il 24.03.1978

LE FOTO: 

Attilia Zagaria Giuseppe Garofalo Raffaella D'Aniello Carlo Fontana - Casapesenna