Clan Polverino, chiesti 2 secoli di carcere per i narcotrafficanti di Marano

Clan Polverino, chiesti 2 secoli di carcere per i narcotrafficanti di Marano

Il pm della Dda: “Liberalizzare le droghe leggere per combattere la camorra”


NAPOLI – Richiesti complessivamente 200 anni di carcere per il clan Polverino di Marano, cosca specializzata nel narcotraffico con l’importazione dalla Spagna. Il pm della Dda di Napoli, Henry John Woodcock, durante la requisitoria ha dichiarato che le droghe leggere andrebbero liberalizzate perché rappresentano “una fonte di arricchimento e un serbatoio di manovalanza per la criminalità, producendo inoltre alti costi per lo Stato impegnato nella attività repressiva.”

Sono 22 le richieste di condanna formulate nella giornata di ieri. Il Mattino riportare le richieste nel dettaglio: Fabio Allegro (sei anni e sei mesi), Salvatore Cammarota (8 anni), Paolo Cancellara (18 anni), Antonio Cardamone (5 anni), Angelo D’Alterio (6 anni), Stefano Ghidoni (sei anni e sei mesi), Salvatore Liccardi (8 anni), Ciro Manco (8 anni), Carlo Nappi (6 anni e sei mesi), Giuseppe Perrotta (8 anni), Domenico Verde (4 anni e sei mesi), Salvatore Simioli (6 anni e sei mesi), Giuseppe Simioli (8 anni), Raffaele Vallefuoco (30 anni), Massimo Principe (2 anni e 8 mesi), Nazazenio Roberto (2 anni e 8 mesi), Francisco Tarifa (18 anni).