Clan Mallardo e campi rom, controlli a tappeto da parte della Polizia

Clan Mallardo e campi rom, controlli a tappeto da parte della Polizia

Perquisite le case di numerosi pregiudicati legati a “Paparella”. Fermata una donna rom ed un rapinatore di banche


GIUGLIANO – Numerose perquisizioni sono state effettuate la scorsa notte a Giugliano dagli agenti della polizia di stato in casa di pregiudicati e di soggetti che potrebbero avere legami con il clan Mallardo. In particolare sono state perquisite le abitazioni di 6 soggetti ritenuti legati alla fazione “scissionista” di Michele De Biase alias Paparella, vittima di lupara bianca. I controlli arrivano poche ore dopo l’arresto Pasquale Granata, detto ‘o partigiano, altro esponente della cosca giuglianese accusato di estorsione aggravata ai danni di imprenditori della zona industriale.

I poliziotti del locale commissariato coordinati dal primo dirigente Pasquale Trocino hanno eseguito controlli anche all’interno dei campi rom che sorgono alla periferia della città. I poliziotti hanno fermato una donna sorpresa alla guida di una vettura a bordo della quale c’era un ingente quantitativo di materiale ferroso la cui provenienza è in fase di accertamento.

Durante l’operazione è finito in manette anche un rapinatore di banche: Salvatore Cammisa, 31enne di Giugliano preso a Sant’Antimo.