Criticava l’illegalità coi suoi video, in manette per frode informatica. Parte lo sfottò sul web

Criticava l’illegalità coi suoi video, in manette per frode informatica. Parte lo sfottò sul web

Lo youtuber è stato arrestato ieri in una grossa operazione dei carabinieri perché accusato di far parte di una banda che clonava carte di credito. Pioggia di commenti ironici ed offensivi sui social: “Questo cafone si credeva di essere la voce di Napoli”


NAPOLI – Era un blogger, uno “youtuber”, e sognava di diventare una star del web. Si definiva “emergente artista del web, comico, attore”. Comicità ma anche denuncia sociale. In uno dei suoi video pubblicati sui social network criticava la malavita e gli spacciatori. Diceva: “Ma cosa vi credete? Che siete in grado di giudicare la gente che la mattina va a lavorare onestamente”. E vai con insulti vari verso i pusher che si atteggiavano a grandi uomini e rovinavano i ragazzi con le sostanze stupefacenti.

DAGOSTINO-FEDERICO-cl.-1987-150x150Federico D’Agostino, napoletano classe ’87, è stato arrestato però ieri mattina in un’operazione dei carabinieri della Compagnia di Caserta che hanno scoperto una grossa frode informatica. D’Agostino, finito ai domiciliari, secondo l’indagine della Procura di Napoli – Sezione Reati di Criminalità Economica faceva parte di una banda specializzata nella clonazione di carte di credito intestate a stranieri, acquisendone i dati attraverso siti web illegali e poi effettuando acquisti di valore on-line o in negozi compiacenti. Un giro d’affari stimato intorno ai 2.5 milioni di euro. Nell’operazione sono stati eseguiti 26 provvedimenti cautelari tra le province di Caserta, Napoli, Avellino, Benevento e Milano. Avviso di garanzia per altre 19 persone.

La notizia dell’arresto di D’Agostino ha fatto subito il giro della rete ed in molti nelle ultime ore si stanno scatenando con post di offesa e presa in giro. Su facebook è nata anche la pagina “Federico D’Agostino ↔️ Che Figura di M3rd4”.

“Solo il popolo ignorante poteva seguirlo, ricordate che chi parla sempre male degli altri non può che essere un balordo…Mi raccomando, dovesse tornare con qualche scusa, credetegli! Siete la rovina di Napoli lui e gli idioti che lo seguono”, scrive Luigi. “Fare il paladino della giustizia come lo faceva lui con video e stati mi fa saltare proprio i nervi quando poi scopri che nemmeno uomo lo puoi definire”, aggiunge invece Nando. 

ECCO UNO DEI SUOI VIDEO DI DENUNCIA: