Furti nel parcheggio del Campania, presi ad Arzano dopo inseguimento

Furti nel parcheggio del Campania, presi ad Arzano dopo inseguimento

Sono stati notati dalla vigilanza privata ma avevano fatto perdere le proprie tracce. Rintracciati poco dopo dai militari dell’Arma, sono stati trovati in possesso anche di documenti falsi e sono finiti a Poggioreale


HINTERLAND – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise, hanno proceduto all’arresto, in flagranza di reato per tentato furto in concorso, possesso e fabbricazione di documenti d’identificazione falsi e ricettazione, dei pluripregiudicati Carmine Esposito, del 1968 e Lorenzo Scarpato, del 1980, entrambi di Napoli.

Nella circostanza, i due sono stati individuati nei pressi del parcheggio del Centro Commerciale Campania, a bordo di un’autovettura già segnalata quale veicolo utilizzato per la commissione di altri furti.

Gli arrestati sono stati intercettati da personale della vigilanza del complesso commerciale durante un tentativo di furto su veicolo. Successivamente, però, sono riusciti a scappare facendo perdere le proprie tracce.

Le immediate ricerche da parte dei Carabinieri prontamente intervenuti sul posto hanno consentito di individuare i malviventi mentre transitavano nei pressi della rampa di accesso alla s.s. 87 dal comune di Caivano (NA).

Gli stessi, dopo un inseguimento, sono stati bloccati nei pressi di Arzano. A seguito di perquisizione, operata unitamente ai Carabinieri della Compagnia di Casoria, sono stati trovati in possesso  di carte d’identità contraffatte. I due sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale e posti a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.