Inseguimento nel casertano, presi in due. Nell’auto diversi arnesi per lo scasso

Inseguimento nel casertano, presi in due. Nell’auto diversi arnesi per lo scasso

Si tratta di un ucraino ed un rumeno, fermati durante un servizio per la repressione dei furti in abitazione. In fuga un terzo complice dopo l’aggressione della banda ai carabinieri


HINTERLAND – Presi due “topi d’appartamento” nel casertano. I Carabinieri della Stazione di San Cipriano d’Aversa, in Casapesenna (CE), nel corso di un servizio volto alla prevenzione e alla repressione dei reati contro il patrimonio ed in particolare dei furti in abitazione, hanno proceduto all’arresto in  flagranza di reato per  resistenza a pubblico ufficiale e lesioni dei cittadini stranieri Chiriac Constantin, rumeno, cl. 1982 e Andrushchak Dima, ucraino, cl. 1989, entrambi in Italia senza fissa dimora.

I due, a bordo di un’autovettura, unitamente ad un altro soggetto in corso d’identificazione, non si sono fermati all’alt intimato dai militari dell’Arma in viale Europa di Casapesenna. Dopo un breve inseguimento tra le strade della cittadina del casertano, terminato in via Ovidio, gli occupanti del mezzo hanno tentato di proseguire la fuga a piedi dopo aver aggredito fisicamente i carabinieri.

I due arrestati, però, sono stati bloccati mentre un terzo soggetto è riuscito a far perdere le proprie tracce. Gli immediati accertamenti hanno consentito di acclarare che l’autovettura utilizzata era stata radiata per esportazione.

A seguito di perquisizione i militari dell’Arma hanno rinvenuto, all’interno del mezzo, vari arnesi atti allo scasso, tra cui 2 taglierini, 2 pinze, 2 cacciaviti, 1 punteruolo, 1 ascia, 1 rotolo di nastro adesivo e 1 confezione di sacchetti in plastica.

Quanto rinvenuto, unitamente all’autovettura, è stato sequestrato. I due, invece, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza dell’arma in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.