Lago Patria, ancora rifiuti all’ingresso dell’Anagrafe. Rabbia tra cittadini e commercianti

Lago Patria, ancora rifiuti all’ingresso dell’Anagrafe. Rabbia tra cittadini e commercianti

Le buste di spazzatura bloccano ogni giorno la rampa per diversamente abili. Diverse le segnalazioni del consigliere Guarino ma continua la vergognosa situazione


GIUGLIANO – Ufficio anagrafe Lago Patria – ecco come si presenta ogni mattina (oggi compreso) l’accesso ai locali che ospitano la sede distaccata del Comune. Ignoti depositano quotidianamente cumuli di rifiuti ostruendo persino l’accesso alla rampa per diversamente abili.

Questo indegno spettacolo è ormai diventata consuetudine nell’indifferenza delle istituzioni. A nulla sono valse le numerose segnalazioni inoltrate ai dirigenti preposti dal consigliere Luigi Guarino, il quale ravvisava tra l’altro, la necessità di un servizio di rimozione più celere considerato che presso gli uffici in questione si recano quotidianamente numerosi cittadini della fascia costiera.

L’insostenibilità di questa situazione è palpabile anche tra i commercianti della zona, che più volte si sono dichiarati disposti all’installazione di telecamere di sorveglianza a proprie spese sulla pubblica via, al fine di scongiurare il protrarsi di questa intollerabile forma di inciviltà che suona come sfida alle istituzioni quando, come in questo caso, va in scena proprio davanti alla sede distaccata del Comune, avamposto e simbolo di legalità su un territorio ancora troppo “lontano” dal centro città.

LE FOTO: 

rifiuti lago patria 2 rifiuti anagrafe ANAGRAFE RIFIUTI