Metro Scampia come quella di Giugliano, la protesta dei pendolari contro il degrado

Metro Scampia come quella di Giugliano, la protesta dei pendolari contro il degrado

Questa mattina all’ingresso della fermata della Linea 1 sit-in di protesta. Analoghe lamentele erano arrivate nei giorni scorsi da parte dei cittadini di Giugliano nei confronti della fermata di via Colonne


NAPOLI – Sit-in di protesta da parte di un gruppo di giovani e meno giovani, tutti pendolari, contro il degrado della stazione della metropolitana di Scampia, stamattina a Napoli.

Con uno striscione “Scampia-Toledo, lo stesso… ‘metro’ di misura” i manifestanti hanno voluto sottolineare lo stato in cui versa la stazione dalla quale partono e arrivano, ogni giorno, e la stazione Toledo, nel centro di Napoli, considerata una delle più belle d’Europa. Nel corso del sit-in, durato circa una mezz’ora, i manifestanti hanno anche posto l’accento sulle barriere architettoniche presenti nella stazione.

Alla protesta dovevano partecipare anche alcuni cittadini disabili in carrozzella che, però, sono stati costretti a rimanere a casa a causa delle insistenti piogge.

La linea 1 del metro non è l’unica a vivere una situazione di degrado costante. Qualche giorno fa i cittadini di Giugliano avevano denunciato lo stato di abbandono in cui versa la fermata della metro di via Colonne (Leggi qui). Le strade intorno alla stazione al confine tra Giugliano e Melito sono diventate discariche a cielo aperto. Il parcheggio è totalmente abbandonato e privo di sorveglianza. Quello che poteva essere un punto di aggregazione al servizio del cittadino si è trasformato in simbolo dell’incuria.

 

(ANSA)