Mog e Piu Europa, l’opposizione: “Nuovo Consiglio o diffidiamo il presidente dell’assise al prefetto”

Mog e Piu Europa, l’opposizione: “Nuovo Consiglio o diffidiamo il presidente dell’assise al prefetto”

Per ben due volte è saltato il Consiglio comunale sul Mog per la mancanza dei consiglieri di maggioranza


GIUGLIANO – L’opposizione torna a chiedere un Consiglio comunale sul Mog e sul Piu Europa e questa volta minaccia anche di diffidare al prefetto il presidente dell’assise. In un documento, protocollato questa mattina, i consiglieri di minoranza hanno infatti chiesto al presidente Sequino non solo di convocare un nuovo Consiglio sui due spinosi argomenti, ma anche di prevedere “la seconda convocazione così come prevede l’art. 25, lettera E, dello Statuto”.

La seconda convocazione della seduta consente infatti di poter aprire i lavori anche solo con la presenza di un terzo dei consiglieri, sindaco escluso. “Tale norma – si legge nel documento sottoscritto dall’opposizione – serve ad impedire proprio che vi siano prevaricazioni da parte della maggioranza dei consiglieri che bloccherebbero la normale attività del Consiglio nelle prerogative dei consiglieri comunali. La seconda convocazione rientra certamente nella prerogativa esclusiva del presidente del Consiglio, proprio a garanzia di imparzialità della sua figura, che opera al di fuori della maggioranza e dell’opposizione”.

Ricordiamo che per ben due volte di seguito non si è discusso il Consiglio comunale sul Mog e sul Piu Europa proprio per la mancanza dei consiglieri di maggioranza e perchè non era stata prevista una seconda convocazione dell’assise. “Nel caso di inosservanza degli obblighi di convocazione del Consiglio – conclude la minoranza – si renderebbe necessario, previa diffida, far provvedere al Prefetto”.