Narcotizzava le sue vittime e poi le derubava. In manette 40enne di Aversa

Narcotizzava le sue vittime e poi le derubava. In manette 40enne di Aversa

L’uomo ha messo a segno una serie di colpi in Abruzzo ma per lui sono scattate le manette. Al momento del fermo è stato trovato ancora in possesso della refurtiva


AVERSA – Un 40enne dell’agro aversano, senza fissa dimora, è stato arrestato con l’accusa di rapina e furto in appartamento. In molti dei suoi colpi narcotizzava le vittime in modo da poter agire indisturbato. Il provvedimento è stato firmato dal Gip di Sulmona perchè la maggior parte dei reati è stato commesso in Abruzzo.

La notte del 17 novembre del 2015, nel comune abruzzese di Pescasseroli, l’uomo ha messo a segno due furti in appartamento e uno ai danni di un’attività commerciale. Dalle case sono stati trafugati oggetti preziosi, denaro e una Renault Megane, mentre dal negozio sono stati portati via salumi formaggi e altri prodotti.

Mentre faceva ritorno a Caserta, l’uomo è stato intercettato dai Carabinieri di Aversa mentre aveva con se ancora la refurtiva. Al momento dell’arresto il  40enne ha tentato una rocambolesca, quanto inutile, fuga e ora si trova nella casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.