Prova a violentare una ragazza, la polizia lo arresta e lo salva dal linciaggio

Prova a violentare una ragazza, la polizia lo arresta e lo salva dal linciaggio

Il 30enne romeno Ioan Aureul Ciovaci ha aggredito una studentessa a Napoli e ferito un uomo per nascondersi


NAPOLI – Entra con lei in ascensore e prova a violentarla, minacciandola con un cacciavite. La palpeggia, ma lei urla e richiama l’attenzione degli abitanti del palazzo nel quartiere Vicaria. A questo punto l’aspirante stupratore, un romeno di 30 anni senza fissa dimora, si dà alla fuga. I fatti ieri, quando ad accorgersi di ciò che stava accadendo in quell’ascensore è stata una vicina, intervenuta in soccorso della studentessa 21enne all’apertura delle porte.

Accorsi dopo l’immediata segnalazione, i poliziotti si sono messi sulle tracce dell’aggressore che intanto aveva provato a rifugiarsi in un palazzo vicino minacciando e colpendo – sempre con lo stesso cacciavite – un uomo che non voleva farlo entrare in casa. Lo hanno trovato in vicoletto San Giorgio ai Mannesi e sono riusciti ad arrestarlo, ma intanto in strada si era accalcata una folla inferocita ed intenzionata a farsi giustizia da sé. Gli agenti hanno dovuto faticare per evitare il linciaggio, riuscendo a far entrare Ioan Aureul Ciovaci in auto e a portarlo via, direzione Poggioreale.