Rubano un motorino in 2 minuti ma vengono incastrati dalle telecamere

Rubano un motorino in 2 minuti ma vengono incastrati dalle telecamere

In due semplici mosse riescono ad andare via con lo scooter ma sono subito intercettati dai carabinieri. Decisive le immagini delle camere di sicurezza di un garage


NAPOLI – Durante la notte appena trascorsa in via Nardones i carabinieri della stazione quartieri spagnoli hanno arrestato due ragazzi responsabili di furto aggravato in concorso: Carlo Settembre, 29enne e Umberto Junior Melotti, 23enne, entrambi dei quartieri e già noti alle forze dell’ordine.

I carabinieri li hanno incrociati mentre erano in sella a uno scooter Peugeot “tweet”. Alla vista dei militari i due sono fuggiti ed ha avuto inizio l’inseguimento.
Dopo pochi minuti i 2 sono stati bloccati e da veloci accertamenti condotti sul mezzo si è risaliti alla proprietaria.

La donna ha riconosciuto il ciclomotore e ha dichiarato di averlo poco prima parcheggiato sotto casa. A quel punto una telecamera istallata nei paraggi è stata provvidenziale. I carabinieri hanno estrapolato le immagini e visto chiaramente l’intera dinamica del furto.

I due si avvicinano, chiacchierano, fingono indifferenza e si guardano intorno. al momento giusto, un’abile manovra, Melotti ci sale su, carica una delle gambe come una molla, scatta e rompe il bloccasterzo e via, come se il mezzo fosse il suo.

Gli arrestati sono stati tradotti a Poggioreale, in attesa di direttissima mentre
il motorino è stato riconsegnato alla proprietaria.