Cent’anni di ora legale, a Pasqua lancette avanti di sessanta minuti

Cent’anni di ora legale, a Pasqua lancette avanti di sessanta minuti

A sperimentarla furono gli inglesi nel 1916 per risparmiare energia durante la guerra. Il lunedì festivo aiuterà a smaltire la variazione


NAPOLI – Cambia l’orario nella notte tra sabato e domenica, allo scoccare delle due infatti si passerà, come da consuetudine per l’ultimo fine settimana di marzo, direttamente alle tre. Un’ora in meno per dormire, compensata però da un’ora di luce in più fino ad ottobre, quando l’ora legale tornerà a far spazio all’ora solare.

I primi a sperimentare il cambio d’ora furono gli inglesi proprio cento anni fa, nel 1916, durante la prima guerra mondiale come misura per risparmiare energia elettrica durante il conflitto. Il British summer time fu adottato anche da altre nazioni europee.

Quest’anno i naturali disturbi da jet lag avvertiti per il cambio d’ora potranno essere mitigati dal doppio giorno festivo: l’ora legale scatta a Pasqua, e la successiva pasquetta permetterà di “digerire” con più calma la variazione. Sono stati infatti segnalati aumenti di problemi cardiaci ed ictus in corrispondenza del cambio d’ora, che causa anche notevoli aumenti del livello dello stress. Con due giorni per recuperare, stavolta, sarà meno dura.