Movida sicura a Caserta, ritirate 5 patenti per guida in stato di ebbrezza

Movida sicura a Caserta, ritirate 5 patenti per guida in stato di ebbrezza

Controllate 48 persone, tutte di giovane età. Rilevate 30 infrazioni del Codice della Strada


CASERTA – Proseguono le attività della Polizia di Stato mirate a salvaguardare la sicurezza dei cittadini, con l’obiettivo di prevenire e reprimere la commissione di reati e garantire la sicurezza stradale.

Gli uomini della Polizia Stradale, della Questura di Caserta e i medici della Polizia di Stato hanno operato congiuntamente per il contrasto del fenomeno della guida in stato di ebbrezza alcolica o di alterazione dovuta all’assunzione di sostanze stupefacenti,  nell’ambito di un’attività di controllo pianificata a livello nazionale con l’obiettivo di garantire la sicurezza dei cittadini ed evitare che lo svago possa trasformarsi in eventi tragici.

I posti di controllo si sono concentrati sulle principali vie di accesso alle località interessate soprattutto nel fine settimana dal traffico di giovani diretti verso i luoghi della “movida”. Il dispositivo di controllo ha visto inoltre impegnato 1 camper appositamente allestito come ufficio sanitario mobile ove, nel rispetto della riservatezza, sono stati eseguiti gli accertamenti clinici nei riguardi dei conducenti sottoposti a verifica delle condizioni psicofisiche.

Sono state controllate 48 persone in gran parte di giovane età.  Tra gli automobilisti controllati 5 sono risultati in stato d’ebbrezza alcolica rilevata con l’etilometro, mentre tre sono risultati positivi allo screening per la presenza di anfetamine ed oppiacei. Sono state inoltre rilevate 30 infrazioni al Codice della Strada , ritirate 5 patenti di guida  e decurtati  80 punti.

In particolare, grazie all’introduzione di nuove misure organizzative per ottimizzare l’attività di accertamento dell’alterazione derivante dall’assunzione di sostanze stupefacenti, adeguandola agli standard europei, nel corso dei controlli per la sicurezza stradale svolti nel corso della scorsa notte è stato effettuato il prelievo di liquidi biologici direttamente su strada, attraverso test rapidi di screening sulla saliva dei conducenti, che saranno oggetto di un successivo accertamento quantitativo con valenza medico-legale presso laboratori specializzati della Polizia di Stato.

Durante le attività di controllo, gli agenti della Polizia Stradale hanno utilizzato sia l’etilometro, per la verifica sull’assunzione di alcol, che gli strumenti precursori e relativi kit diagnostici per il controllo preliminare della presenza di stupefacenti, donati dalla Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale.