Camorra, 5 arresti tra i casalesi: erano della fazione di ‘o ninno

Camorra, 5 arresti tra i casalesi: erano della fazione di ‘o ninno

Per gli uomini di Antonio Iovine le accuse sono di estorsione in concorso aggravata dall’utilizzo di armi e di detenzione e porto illegale di armi


SAN CIPRIANO – Nelle prime ore della mattinata odierna, in San Cipriano d’Aversa (CE), Napoli, Benevento, L’Aquila e Frosinone, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta stanno dando esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare in carcere, emesso dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 5 indagati ritenuti responsabili, a vario titolo, di estorsione in concorso aggravata dall’utilizzo di armi e di detenzione e porto illegale di armi, con l’aggravante dell’aver commesso i fatti con metodo mafioso ed al fine di favorire l’organizzazione camorristica del clan dei casalesi, in particolare la fazione riconducibile ad Antonio Iovine, detto ‘o ninno.