“Cavallo di ritorno” finito male: arrestato Nicola Tufano di Afragola

“Cavallo di ritorno” finito male: arrestato Nicola Tufano di Afragola

La vittima si trovava in commissariato per la denuncia quando ha ricevuto la chiamata. Denunciati due complici


ACERRA – Il 44enne Nicola Tufano, di Afragola, è stato arrestato con l’accusa di furto d’auto dalla Polizia di  Acerra. Denunciati anche due uomini di 52 e 32 anni di Acerra, complici nel classico “cavallo di ritorno” ai danni di una ricercatrice del CNR 31enne di Ercolano, recatasi ad Acerra per lavoro. Aveva parcheggiato la Panda in via Calabricito e al ritorno non l’aveva più  trovata. In auto anche documenti, effetti personali ed un telefonino da cui è stato chiamato il marito della vittima.

I poliziotti hanno assistito alla telefonata con cui venivano chiesti 500 euro in cambio della restituzione della vettura e hanno dato indicazioni alla donna di assecondare le richieste in modo da poter tendere una trappola ai ladri.

Giunti sul luogo dell’appuntamento, gli agenti si sono divisi in due squadre: la prima è andata con la donna al luogo concordato per l’appuntamento, mentre l’altra ha seguito il segnale dell’antifurto satellitare che li ha condotti in una zona di Acerra dove era stata custodita l’auto rubata.

Le tre persone coinvolte sono state portate in commissariato e per loro sono scattate le manette. Il 44enne è ancora detenuto mentre i due complici sono stati denunciati a piede libero.