Il Comune di Melito lancia un concorso di idee per la valorizzazione delle aree di cessione

Il Comune di Melito lancia un concorso di idee per la valorizzazione delle aree di cessione

Il concorso è aperto a laureandi e laureati in discipline tecniche fino a 35 anni. I progetti dovranno essere finalizzati alla realizzazione di aree gioco e verde attrezzato. In palio premi in denaro


MELITO – Il Comune di Melito ha bandito un concorso di idee per la valorizzazione delle aree di cessione. Obiettivo del bando è acquisire progetti per il recupero e la gestione del territorio finalizzati al mantenimento e alla riqualificazione delle aree di cessione in parte compromesse o degradate, attraverso la realizzazione di aree gioco e verde attrezzato. Le aree individuate sono 4: via Signorelli, via degli Eucalipti, via Lavinaio (via Malta) e via Aldo Moro (via Cicerone).

La partecipazione al concorso è gratuita ed aperta a tutte le persone fisiche, singole od organizzate in gruppo (massimo 3 persone), fino a 35 anni di età alla data di pubblicazione del bando e siano laureati o laureandi in discipline tecniche.

Le domande di partecipazione ed i suoi allegati possono essere presentate a partire dal giorno 26 aprile 2016 ed entro e non oltre le ore 12 del 26 maggio 2016. Tutte le domande presentate entro il termine previsto saranno giudicate da una Commissione di Valutazione composta da membri di comprovata esperienza nominati dal responsabile del V  Settore sia da almeno due bambini e bambine. Il Comune ha previsto quattro premi in denaro, ognuno dell’importo di euro 1000, 00.

“Ci auguriamo una consistente partecipazione a questo progetto di interesse collettivo – spiega la Vicesindaco con delega all’urbanistica e ai microparchi, Marina Mastropasqua, che prosegue: E’ obiettivo del concorso coinvolgere giovani professionisti, invitandoli ad assumere un ruolo protagonista nello sviluppo della nuova immagine del territorio melitese. Oggetto del concorso sono nostri spazi pubblici che attualmente si trovano in condizioni di degrado e dove è nostro obiettivo creare aree a verde con giochi per i più piccini. Riteniamo utile, infatti, che queste aree, attualmente utilizzate in maniera impropria, vengano destinate alla creazione di veri microparchi.”

image