Costosi attrezzi per rubare auto tedesche ritrovati in un garage, denunciato il proprietario

Costosi attrezzi per rubare auto tedesche ritrovati in un garage, denunciato il proprietario

I carabinieri scovano chiavi passepartout, jammer per disturbare le frequenze gps e computer portatili per decodificare le centraline


NAPOLI – Più di 1.000 euro il valore di una sola chiave passepartout per serrature di auto tedesche. Un computer portatile con installato software utile a decodificare le centraline, chiavi elettroniche, jammer disturbatore di frequenze satellitari, cavi e altro ancora. E’ il materiale rinvenuto dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli a seguito di perquisizione in un garage nella zona orientale della città.

I militari hanno fatto irruzione in un anonimo garage di una palazzina popolare rinvenendo un banchetto da lavoro con la cassetta degli attrezzi pronta all’uso di espertissimi ladri, specializzati nell’aprire e mettere in moto lussuose auto di produzione tedesca. Materiale prezioso e impossibile da trovare in commercio, probabilmente proveniente da paesi dell’est europeo.

E’ saltata subito agli occhi degli operanti una chiave passepartout con la forma delle chiavi originali ma predisponibile alle migliaia di codifiche e combinazioni utili a trovare la forma delle serrature per aprire le portiere e girare il blocchetto accensione. Dopodiché cavi e connettori da applicare alle centraline per bypassarle attraverso software costosissimi, infine, un jammer per disturbare le frequenze del segnale gps.

Indagini in corso da parte dei militari per risalire alla eventuale rete di malviventi in grado di utilizzare cosi’ particolari ‘ferri del mestiere’. Per il momento e’ scattata la denuncia a piede libero per possesso di attrezzi atti allo scasso e detenzione di strumento atto a impedire comunicazioni telematiche (per il disturbatore satellitare) nei confronti dell’insospettabile proprietario del garage dove è stato trovato il materiale.