Da un “‪Mercato alla Frutta”‬ ad un ‪”Mercato che Frutta”‬, la proposta per il MOG di Sequino

Da un “‪Mercato alla Frutta”‬ ad un ‪”Mercato che Frutta”‬, la proposta per il MOG di Sequino

Il capogruppo di Forza Italia ha illustrato in consiglio comunale il progetto di rilancio del polo ortofrutticolo. Pensando a soluzioni a breve, medio e lungo termine


GIUGLIANO – Durante il consiglio comunale tenutosi ieri, il capogruppo di Forza Italia, Alfonso Sequino ha presentato all’aula consiliare un progetto di rilancio per il Mercato Ortofrutticolo. Progetto articolato in soluzioni a breve, medio e lungo termine. Eccolo nel dettaglio:

  • La Breve Soluzione – 3 Mesi – 163.000 euro di incassi per garantire la sicurezza ed i servizi di base attraverso la:
  1. Realizzazione di un sistema di controllo degli accessi gestito dal Comune;
  2. Servizio di vigilanza notturna;
  3. Elenco degli Assegnatari e Titolati ad operare nella struttura per tutte le categorie di lavoro;
  4. Nomina del Direttore e Pianta Organica Funzionale;
  5. Accreditamento Mediatori e Tariffe per lo svolgimento delle attività;
  6. Rifacimento ed Introduzione di una segnaletica stradale adeguata interna ed esterna alla struttura;
  7. Assicurazione per la Responsabilità Civile;

 

  • La Media Soluzione – 1 Anno – La strategia a medio termine fatta di piccoli interventi che garantiscono al comune introiti necessari a programmare il futuro della struttura:
  1. Valorizzare le produzioni commercializzate;
  2. Formazione degli operatori e dei Produttori Primari;
  3. Adeguamento Strutturale di quelle aree non completamente danneggiate e che garantiscono servizi e funzionalità ad una struttura di rilevanza nazionale (Bar, Sala Riunioni, Uffici Ingresso);
  4. Aprire ad una nuova forma di commercializzazione a Km 0 che consenta di accorciare la filiera e ristabilire il rapporto di fiducia tra consumatore e produttore (Mercato al Dettaglio) e l’apertura della struttura per tutto l’anno;
  5. Campagna pubblicitaria per la qualità dei prodotti, contro tendenza alla “Terra dei Fuochi”;
  6. Adeguamento delle celle frigorifere esistenti e concessione in utilizzo degli spazi comuni per posizionare la filiera verso la Grande Distribuzione Organizzata attraverso la lavorazione e la conservazione in loco dei prodotti;
  7. Patrocinare ed indicare a tutte le attività che sponsorizzano il logo della Mela Annurca;

 

  • Il Futuro – 3 Anni – L’Obiettivo:
  1. Restituire alla città la vocazione centenaria;
  2. Riutilizzo di tutti gli spazi fisici del mercato;
  3. Promozione internazionale delle attività;
  4. Garantire opportunità di lavoro stabile per i giovani del territorio;
  5. Restituire alle imprese agricole locali il giusto valore;