Emergenza rom, in provincia di Napoli sono 5400 solo quelli censiti

Emergenza rom, in provincia di Napoli sono 5400 solo quelli censiti

I maggiori insediamenti a Giugliano, Casoria, Afragola, Torre del Greco e Torre Annunziata


HINTERLAND – Sono 5400 i rom che vivono nella sola provincia di Napoli, ad annunciarlo i dati forniti dalla prefettura.

Nel territorio partenopeo è presente una delle più grandi comunità rom di tutto il Mezzogiorno. Due le etnie che con gli anni si sono insediate sul nostro territorio: quella slava, presente da oltre vent’anni, e quella romena insediatasi a partire dal 2002.

I maggiori insediamenti si trovano a Giugliano, Caivano, Acerra, Torre Annunziata, Nola, San Giorgio, Casoria, Torre del Greco e Afragola. Secondo l’associazione “Opera Nomadi”, nei campi rom l’età media è di 40 anni e c’è un’alta percentuale di bambini (60 percento), di cui tuttavia solo il 3 per cento va a scuola.

Gli insediamenti abusivi versano in una situazione di grave degrado socio-ambientale, per cui sarebbe auspicabile un serio intervento da parte delle istituzioni.