Francesca si opera per dimagrire, cinque giorni di dolori e poi la morte

Francesca si opera per dimagrire, cinque giorni di dolori e poi la morte

Alla donna era stato inserito un palloncino gastrico e sembrava in buone condizioni. Fatalità o malasanità?


SANT’ANASTASIA – Doveva essere un’operazione di routine, di quelle che non presentano particolari rischi, ed invece l’inserimento in endoscopia di un palloncino intragastrico per dimagrire è costato la vita a Francesca Esposito, 53enne di Sant’Anastasia che è deceduta sabato scorso, a cinque giorni dall’intervento chirurgico effettuato alla clinica Trusso di Ottaviano.

Francesca è finita sotto i ferri martedì 29, l’operazione sembrava essere andata per il verso giusto e la donna è stata dimessa regolarmente il giorno successivo. Ma qualcosa deve essere andato storto, visto che poco dopo ha cominciato ad accusare diversi fastidi e dolori: conati di vomito, incapacità ad assumere liquidi, la donna sta male ma – a quanto riferiscono i parenti – il dottore che l’ha operata ha chiesto di portarla in ospedale solo nel caso in cui avesse espulso sangue, cosa che invece non è accaduta.

Quando sabato mattina le condizioni di “Franchina” si sono ulteriormente aggravate a nulla è valsa la chiamata al 118 ed il conseguente arrivo dell’ambulanza: i medici hanno solo potuto costatarne il decesso, notificandolo anche ai carabinieri che ora indagano su quanto accaduto alla donna. Ora si attende l’autopsia per accertare i motivi del decesso e capire se si sia trattato di una tragica fatalità o di un altro caso di malasanità.