Junior Talent Show, ieri la prima tappa. Vince Maria Grazia D’Auria, 14enne di Teverola

Junior Talent Show, ieri la prima tappa. Vince Maria Grazia D’Auria, 14enne di Teverola

I giovani partecipanti, di età compresa tra 3 e 16 anni, si sono sfidati nelle categorie moda, ballo, recitazione e canto


GIUGLIANO – Si è conclusa ieri sera la prima tappa di JUNIOR TALENT SHOW all’UNICCLUB REFASHION, concorso per giovani talenti ideato ed organizzato da Maria Pia Migliaccio. Il concorso è cominciato nel primo pomeriggio in un contesto piacevolissimo e con un numeroso pubblico. A condurre l’evento Maria Pia Migliaccio, Fabiana Scinocca e Francesco Cuomo. 15 giovani talenti in gara divisi fra le categorie: moda, ballo, recitazione e canto. I partecipanti, tutti bravissimi, avevano un’età compresa tra i 3 e i 16 anni. In Giuria Barbara Postiglione (Insegnante di danza e Direttrice della scuola Spazio Arte), Suomi Papiro (Insegnante di Fitness) e Renato Nani (insegnante di moda, portamento e dizione).

Un compito davvero difficile quello dei giurati perché tutti i partecipanti erano molto bravi, ma alla fine ha avuto la maggioranza di voti e quindi vincendo la prima tappa lei, una quattordicenne di Teverola: Maria Grazia D’Auria la quale si è esibita nella categoria canto con un brano di Mia Martini (Gli uomini non cambiano). Un altro premio speciale categoria moda è andato al piccolo Matteo Esposito di  soli 3 anni che ha sfilato con tanta disinvoltura nonostante la sua età. Ad intervallare i momenti di gara di Junior Talent vi sono stati: Il mago Edward (Pathos Dream events) e la sua grande illusione, Francesco Cuomo con il suo cabaret, l’angolo moda delle stiliste Luxury style by in, il tutto con la regia della bravissima Rosanna Fiumarella. Inoltre ospiti alcune allieve della scuola SPAZIO ARTE di Varcaturo (gruppo moderno ragazze  e gruppo moderno baby) e l’insegnate Francesca De Luca.

Ma a sorprendere il pubblico la stessa Maria Pia Migliaccio rivelatasi una vera show-woman che non solo ha danzato insieme al suo gruppo di allieve di danza del ventre(ORIENTAL ESSENCES), ma ha chiuso la serata in bellezza cantando Imagine di John Lennon. Una canzone non scelta a caso ma dettata dal desiderio di lanciare un messaggio di positività, immaginando un mondo diverso, proprio per dare una speranza a tutti questi giovanissimi talenti.

COMUNICATO STAMPA