Napoli, COMICON 2016: tutto pronto alla Mostra d’Oltremare

Napoli, COMICON 2016: tutto pronto alla Mostra d’Oltremare

La XVIII edizione del Salone Interazionale del Fumetto si terrà dal 22 al 25 aprile


NAPOLI – Anche quest anno la Mostra d’Oltremare ospiterà la XVIII edizione del COMICON.

Salone Internazionale del Fumetto e del Gioco è una fiera annuale dedicata al fumetto e all’animazione che si svolge ogni anno a Napoli, in 4 giorni solitamente in primavera alla Mostra d’Oltremare a Fuorigrotta (fino al 2009 a Castel Sant’Elmo al Vomero, tranne l’edizione 2000, svoltasi a Villa Pignatelli).

Tra gli stand del salone sono presenti diversi editori ed è possibile acquistare fumetti e gadget vari. Il programma prevede numerose proiezioni di video di animazione. Caratteristici della manifestazione sono i Premi Micheluzzi che vengono assegnati ogni anno in varie categorie, agli autori e case editrici dei fumetti del momento, e, dall’edizione 2005, il Comicon Cosplay Challenge (anche questo con vari premi) che si svolge nell’auditorium (dal 2010 su un palco all’aperto nella Mostra d’Oltremare) l’ultimo giorno della fiera (la domenica, nell’edizione 2012). Tra le altre attività fisse della manifestazione è da citare il concorso Imago, concorso di disegno a tema sociale (ogni anno con un tema diverso) riservato agli studenti di scuole elementari e medie inferiori, e i cui vincitori per le varie categorie vengono decisi dagli stessi visitatori, attraverso una votazione a scrutinio segreto.

Con la decima edizione la rassegna ha inaugurato una sezione legata alla Animazione al computer 3D che ha visto come ospiti produttori televisivi e docenti di chiara fama, come Stefano Balassone docente di Scienze della Comunicazione all’Università Suor Orsola Benincasa.

 Alcune edizioni del Napoli Comicon hanno avuto uno o più Paesi come ospiti a cui è dedicata la manifestazione, e alcune delle mostre, delle proiezioni, delle conferenze e degli incontri vengono dedicati ad artisti e opere del fumetto e dell’animazione provenienti da quei Paesi. Dall’edizione del 2007 il tema centrale è passato dalla nazione (a cui corrisponde una scuola fumettistica) al colore, scelto fra i quattro colori base della stampa tipografica (ciano, magenta, giallo e nero). A ciascuno di questi colori sono associati richiami e simbolismi di vario tipo e genere che fungono da filo conduttore per le varie iniziative presentate.

A partire dal 2011 Comicon ha inaugurato un altro ciclo quadriennale che vuole legare il Fumetto, inteso come “nona Arte”, con le altre arti, mostrando nel programma le interazioni e le influenze reciproche. Ogni anno una delle arti sarà protagonista in maniera specifica: nel 2011 è stata la volta della Musica, mentre nel 2012 è stato approfondito il rapporto tra Fumetto e Letteratura, che ha preso il posto della annunciata Architettura, che è stato protagonista dell’edizione 2013. Nel 2014 il tema principale, che ha chiuso il ciclo dell’interazione del fumetto con le arti, è stato Fumetto Cinema.

Per maggiori informazioni si può visitare la pagina ufficiale Facebook: Comicon